La cementazione adesiva di perni endocanalari in fibra

Nell'impiego restaurativo di perni endocanalari in fibra il successo della cementazione adesiva dipende da diversi cofattori: la scelta e l'adattamento del perno al canale radicolare, l'efficacia del sistema adesivo e le proprietà meccaniche del composito impiegato per la cementazione. In questo filmato il Dr. Mauro Cattaruzza documenta una collaudata combinazione di materiali e il loro utilizzo più appropriato: i perni endocanalari in fibra Techendoshape (ISASAN), l'adesivo All Bond II (BISCO) e il composito autoindurente Clearfil Core New Bond (KURARAY).

PRECISIONE IN PROTESI FISSA. Procedura clinica e di laboratorio. PONTE AVVITATO SU IMPIANTI N.1

La procedura protesica già descritta in due precedenti filmati, sempre riguardanti la precisione in protesi fissa, ma su denti naturali, viene ora applicata alla realizzazione di un ponte su impianti. Il caso descritto in questo filmato riguarda la realizzazione di un ponte avvitato di tre elementi in metallo-ceramica su due impianti con connessione ad esagono interno a rotazione zero.

PRECISIONE IN PROTESI FISSA. Procedura clinica e di laboratorio. METALLO- CERAMICA N.2

E' questo un secondo filmato sulla precisione delle strutture in metallo-ceramica nell'adattamento al pilastro protesico e soprattutto nella chiusura marginale. I ponti che coinvolgono il settore anteriore compiono generalmente un arco di cerchio che complica l'adattamento della struttura protesica per inevitabili fenomeni di distorsione geometrica dell'impronta e del modello, oltre che per le maggiori alterazioni geometriche che subiscono le travate metalliche e le saldature durante le fasi di riscaldamento e di raffreddamento. Quando, poi, la scelta o la necessità del protesista è quella di una preparazione del moncone a spalla, l'adattamento di ponti complessi diventa ancora più difficile. La metodica protesica ideata dal dott. Mauro Cattaruzza consente di ottenere grandi livelli di precisione anche in situazioni di maggiore complessità clinica.

La stratificazione anatomica con materiali compositi 2

E' questo il secondo filmato riguardante la stratificazione anatomica del dente naturale con materiali compositi. L'esercizio di stratificazione mira alla realizzazione di un dente intero e riassume i principali aspetti della procedura di stratificazione anatomica nell'imitazione del colore, delle trasparenze incisali e della forma di superficie. Rispetto al precedente filmato, si osserva l'utilizzo di un altro composito con una diversa lavorabilità e vengono introdotte alcune differenti modalità di stratificazione nell'ottenere particolari effetti di colore dello smalto, della dentina e delle trasparenze incisali.

AESTETICA. Il sentimento del bello in una traduzione dentale.

Questo filmato espone alcune riflessioni sulla percezione estetica e sul sentimento del bello, per poter meglio comprendere quali principi oggettivi siano all’origine delle sensazioni che influenzano il nostro giudizio estetico e poter, così, orientare il nostro operato clinico in modo più efficace. Il bello nasce dalla disposizione ben ordinata di una sequenza di elementi. L'equilibrio di ogni tensione percettiva sottintende come ogni linea, superficie o colore si trovi là dove ci aspettiamo debba essere all'interno di una determinata struttura o sequenza. La percezione del bello deriva dal perfetto equilibrio delle sensazioni. L'individuazione della struttura di ogni insieme percettivo e la ricerca dell'equilibrio è il fondamento percettivo del bello.

 

   

Iscrizione Newsletter  

Iscriviti

Con questo strumento sarai costantemente informato su tutte le attività di Corsi&Ricerca (calendario dei corsi, materiale didattico, casi clinici, ecc.).
Privacy e Termini di Utilizzo